“Il manifesto del partito comunista” di Karl Marx e Friedrich Engels

manifesto partito comunista

Avete mai sentito parlare del “Manifesto del partito comunista”? Ebbene, questo libro affronta le tematiche politico-sociali mettendo a confronto i proletari e i borghesi, sottolineando come questi ultimi sfruttino la classe dei lavoratori con un salario troppo basso e con un eccessivo orario di lavoro. Se volete approfondire l’argomento potete collegarvi al sito Skuola.

Il libro è stato scritto da Karl Marx e Friedrich Engels nel non tanto lontano 1848, un periodo storico delineato dalle forti diseguaglianze sociali. Secondo Marx il lavoratore per liberarsi dai borghesi sfruttatori deve attuare una lotta di classe perché queste classi non possono durare per sempre.

Inoltre, Marx fa un’analisi storica con un metodo scientifico per analizzare la borghesia e per vedere se ci sono degli sbocchi. Sempre secondo lui la classe della borghesia è dinamica e tende a cambiare metodi di produzione. Tuttavia, è anche uno stregone brutto e cattivo che sfrutta il proletariato.

Ma Marx non è stato il primo a parlare di lotta di classe, anche se secondo lui l’esistenza delle classi dipende da fasi storiche di sviluppo della produzione.

L’autore è convinto che ci sono due classi principali: quella che detiene i mezzi di produzione e quella che non li ha. Bisogna lottare contro il capitalismo.

Visto che il capitalismo è universale, la rivoluzione sarà mondiale. Infatti, la fine di questo libro riporta parole molto forti:

“Proletari di tutti i Paesi unitevi!”

I proletari devono unirsi per combattere il nemico comune: il capitalismo.

II libro è una descrizione storica, politica e sociale riuscita bene sul periodo di dominanza borghese e di sfruttamento dei lavoratori, che si devono ribellare se non vogliono essere sfruttati. Tuttavia, alcuni critici sottolineano come la lotta di classe sia solamente una pura utopia!

Avete mai letto questo libro? Vi è piaciuto? Lo consigliereste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *